Cos’è l’Agopuntura

AGOPUNTURA

COS’E’ ?
L’agopuntura è una tecnica terapeutica millenaria, che ancora oggi è utilizzata e praticata in Cina e nel mondo da decine di milioni di persone.

LE TEORIE DELLA MEDICINA CINESE
Oltre tre millenni or sono, i cinesi elaborarono il principio dei campi di forza presenti in Natura osservando in modo sistematico tutte le analogie e le somiglianze presenti nei fenomeni naturali.
Ne dedussero che tutto ciò che esiste nell’Universo è QI, Energia.
Il QI è alla base della vita ed è la componente stessa dell’Universo.
Il TAO è il principio unico che sta all’origine dell’universo e dei continui mutamenti della natura: è armonia, stile di vita, ordine, è il principio armonico che regola le leggi dell’Universo.
Il TAO prende forma attraverso lo YIN e lo YANG : ogni cosa si muove, cresce e vive attraverso questi due principi: il giorno e la notte, il caldo e il freddo, maschio e femmina, bianco e nero, ecc
La TEORIA DEI CINQUE MOVIMENTI o DEI CINQUE ELEMENTI rappresenta il modo nel quale la Natura si organizza nello spazio e nel tempo. I 5 elementi sono LEGNO, FUOCO, TERRA, ACQUA e METALLO sono interdipendenti tra di loro e si controllano a vicenda.

COME FUNZIONA L’AGOPUNTURA?
Il QI, l’Energia, scorre come un fiume in canali invisibili detti meridiani.
I meridiani principali sono 12, 6 per lato, e sono disseminati nel loro percorso da punti.
Ogni punto ha una sua funzione specifica e un nome espresso in ideogrammi.

LA TERAPIA
L’ago viene infisso nei punti scelti dal terapeuta, dopo una diagnosi accurata basata sulla raccolta di sintomi fisici ed emozionali, l’osservazione della lingua e la presa dei polsi.
La funzione dell’ago è permettere all’Energia di circolare di nuovo liberamente nei meridiani, con sollievo dal dolore e dalle patologie con guarigione.

GLI ANIMALI traggono enorme beneficio da questa terapia.
Naturalmente per avere una guarigione duratura bisogna curare l’alimentazione, l’ambiente in cui si vive, fare del movimento fisico, ed evitare il più possibile situazioni emozionalmente stressanti.
Se non si cambiano le “cattive abitudini” la guarigione totale non può avvenire!

Agopuntura nei gatti

AGOPUNTURA VETERINARIA
AGOPUNTURA NEI GATTI

È difficile pensare a un gatto con qualche ago piantato per 20 minuti di seduta, specie se di natura ribelle e se sul tavolo dell’ambulatorio dimostra di non gradire affatto che lo si manipoli.
Ma i gatti si sa sono creature imprevedibili, e dunque è molto frequente che si lascino mettere gli aghi senza creare troppi problemi. Vengono poi rimessi nel trasportino e lasciati tranquilli. Può capitare che riescano a togliersi qualche ago di dosso, ma poi si assopiscono tranquilli.
Uno degli effetti dell’agopuntura è infatti il rilassamento che consegue al trattamento: anche io ricordo grandi dormite sul lettino e un senso di grande benessere al termine della seduta.

Per il gatto è fondamentale un ambiente tranquillo col quale abbia preso un minimo di confidenza.
E’ controindicato effettuare sedute di agopuntura in luoghi rumorosi, pieni di stimoli e di situazioni di paura, perché troveremo il gatto poco o per niente collaborativo.
Il gatto non deve essere tenuto in modo coercitivo, ma accarezzato e tranquillizzato, magari gli si possono offrire dei bocconcini per distrarlo.
La paura e l’aggressività inibiscono l’effetto benefico degli aghi e della terapia.
I metodi coercitivi sono contrari allo spirito del trattamento di agopuntura. Dobbiamo anche rispettare il fatto che l’animale può non voler essere trattato e dunque si passa ad altre forme di terapia meno invasive, come l’Omeopatia.

PATOLOGIE CHE SI POSSONO CURARE CON L’AGOPUNTURA

Patologie neurologiche
Come immunostimolante nelle patologie virali feline
– FIP Peritonite infettiva
– FeLV Leucemia infettiva felina
– FIV Immuno deficienza felina
Dermatiti da leccamento e di altra origine
Patologie renali
Patologie gastro-enteriche
Patologie di origine ormonali
Patologie osteo-articolari
Otiti
Asma felina

Agopuntura nei cani

L’AGOPUNTURA, a differenza dell’Omeopatia, è in primo luogo, una medicina preventiva, si può effettuare anche senza una patologia reale in atto. Purtroppo ci si rivolge sempre a chiedere un miracolo quando l’animale ha già subito anni e anni di terapie tradizionali e la sua energia si è molto indebolita. In questi casi i risultati sono parziali, anche se spesso vanno oltre le aspettative sia del proprietario e anche dell’agopuntore stesso.

Il cane si presta molto bene al trattamento con l’agopuntura, lo accetta tranquillamente e la vicinanza del proprietario lo tranquillizza al punto di addormentarsi rilassato.
La visita consiste nel raccogliere la storia del cane e l’insorgenza della patologia per quale è venuto a curarsi. Si sentono i polsi e si guarda la lingua.
Si danno indicazioni sull’alimentazione in base alla legge dei 5 movimenti e se necessario, si prescrivono fitoterapici cinesi per ristabilire l’equilibrio perduto.

Le malattie che si possono curare con l’Agopuntura sono:

Malattie osteo articolari, artrosi, artriti, paralisi degli arti posteriori
Problemi comportamentali
Malattie neurologiche
Infertilità
Malattie gastro enteriche
Malattie della pelle
Malattie cardio respiratorie

Le sedute di agopuntura durano di solito dai 20 ai 60 minuti, a seconda dei casi. Non ci sono protocolli fissi, dipende sempre dalla reazione dell’animale volta per volta. Anche il numero dei trattamenti è variabile: in genere all’inizio si procede con due trattamenti a settimana per i casi acuti ne bastano anche quattro cinque, diverso è l’approccio con i casi cronici, che dipendono dall’età da quanto tempo l’animale è ammalato e dal livello della sua energia vitale.