Osteopatia Veterinaria

L’osteopatia veterinaria nasce intorno agli anni ’70 grazie al medico veterinario francese dr. Dominique Giniaux.
I pazienti umani, vedendo i benefici dei trattamenti osteopatici su di loro, iniziarono a chiedere se questa tecnica poteva essere applicata anche sui loro animali.
Il cavallo è la specie privilegiata dai trattamenti osteopatici, sia perché essendo un animale sportivo presenta sempre qualche disfunzione o disarmonia e anche perché le grandi strutture muscolo-osteo-articolari e la docilità del cavallo, rendono i trattamenti più efficaci.
Il trattamento osteopatico veterinario si articola in questo modo:
utilizzo delle mani come strumento di ascolto e di intervento
Esame della qualità del movimento
Valutazione della mobilizzazione articolare e della qualità dei tessuti.